Guinness Cake

Pare che gli dèi degli inferi abbiano smesso di alitare sul collo degli italici.
Ora che Poppea ha rinfrescato l’aere non mi sono fatta sfuggire l’occasione di accendere il forno a tutta birra!
Un’ora di trepidante attesa (la cottura!) e poi, arriva lei.
Elegante, profumata, dolce ma non stucchevole, con una marcia in più!
Come dite? Non è la torta originale irlandese? E’ solo un surrogato modaiolo?
Come dicono i francesi: “qui s’en fout! …c’est formidable!”
E’ già buona senza, ma con la glassa è ancora meglio.
La rete propone tante varianti che si assomigliano molto.
C’è una goduriosa scuola di pensiero sulla preparazione della  Guinness cake che consiglia di sciogliere il burro e la birra per dare inizio alle danze, mentre un’altra non molla l’idea tradizionale di montare il burro con lo zucchero.
Non ho voluto osare ed ho scelto la via classica, così avrò la scusa di preparare nuovamente questa goduria!
Per questa ricetta, una planetaria farebbe al caso vostro!
Se invece volete “infisicarvi”, fatevi sotto!


Ingredienti:
400 ml di birra Guinness (una lattina)
225 g di farina
350 g di zucchero di canna
225 g di burro morbido
4 uova
75 g di cacao amaro
1/2 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di lievito

Per la glassa:
 500 g di philadelphia
250 g di zucchero a velo
2 cucchiaini di whisky o brandy (io non l’ho messo)


Preparazione:
 In una ciotola amalgamate bene il burro con lo zucchero.
Aggiungete le uova, una alla volta e dopo ciascuna mescolate bene.
In un’altra ciotola setacciate insieme la farina, il lievito, il bicarbonato ed aggiungeteli poco per volta al composto, sempre mescolando.
Versate a filo metà della birra, aggiungete metà del cacao e ripetete l’operazione.
Tutto sempre mescolando, è ovvio! ^__^
Con l’aiuto di un pennello, imburrate minuziosamente uno stampo  a cerniera di 26 cm e rivestitelo di carta da forno (un cerchio per il fondo e strisce di carta per i lati).
Togliere la torta sarà una passeggiata!
Infornate a 180° (forno caldo e ventilato) per 60 minuti, ma non perdete d’occhio la cottura!
Lasciate raffreddare.
Nel frattempo potete preparare la glassa.
Lasciate il formaggio cremoso a temperatura ambiente per qualche minuto.
In una ciotola capiente mettete il philadelphia, lo zucchero a velo ed il liquore.
Montate a crema e mettete in frigorifero per un’ora.
Spalmate la glassa sulla torta e mettete in frigorifero.
Non occorre che tiriate fuori la torta, potete servirla “fresca di frigo”.

Torta Guinness 1

12 commenti:

  1. Molto bella molto interessante, prendo nota!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa Guinness Cake merita l'assaggio, è guduriosissima! Grazie! ;P

      Elimina
  2. Ottima e golosissima, con la glassa mi mancava!!!!! Baci cara!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La glassa dà dei punti in più, ci vuole! :P
      Grazie Speedy!

      Elimina
  3. Risposte
    1. E' una torta ying & yang (ammesso che si scriva così!)..mette d'accordo tutti i palati! ^__^

      Elimina
  4. Bentornata, cara!!! Mi sei mancata ;-) Questo dolce è strepitoso... Sei proprio rientrata alla grande!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia! Grazie, che tesoro! Eh, io d'estate vado in letargo!
      Questa tortina merita d'essere assaggiata, provala, è piena di gusto!
      Grazie ! :*

      Elimina
  5. mmmmm buona :) io l'ho preparata in monoporzioni e poi... l'ho usata al posto del latte nella ricetta classica dei muffin. OTTIMI ;)

    RispondiElimina
  6. Ottima idea fare delle monoporzioni! La prossima volta dovrò farle!....'sta torta non finiva più! ..burp! ...muffin curiosi! ;)

    RispondiElimina
  7. tieni se ti và di provarli ti lascio il link http://dilettanteallosbaraglio-eres.blogspot.it/2012/01/plumcake-alla-guinnes.html

    ...perchè poi OVVIAMENTE per fare subito invece dei muffin ci ho fatto il plumcake :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eres!!! Li proverò di sicuro! ;P

      Elimina